Vatican

Questo tour è dedicato ad una delle mete più ambite dai visitatori, che siano credenti o meno.

I Musei Vaticani, infatti, sono uno scrigno di tesori che parlano a chiunque, come la celebre Cappella Sistina, le Stanze di Raffaello, il gruppo del Laocoonte e l’Apollo del Belvedere.

La visita inizia dal Cortile della Pigna, e prosegue verso le sale del Museo Pio Clementino. Attraversando la Galleria dei Candelabri, la Galleria degli Arazzi e la Galleria delle Carte Geografiche si giunge al secondo piano dell’antico Palazzo Apostolico, dove si possono ammirare le Stanze di Raffaello. Scendendo al primo piano si attraverseranno le sale dell’Appartamento Borgia, decorate dal Pinturicchio. Proseguendo si arriva finalmente alla Cappella Sistina, luogo sacro del Conclave. Qui si potranno ammirare non solo gli affreschi di Michelangelo, ma anche le opere di Perugino, Ghirlandaio, Botticelli.

Dopo la visita alla Cappella Sistina, attraverso un corridoio riservato alle Guide, si raggiungerà la Basilica di San Pietro. Entrando si potranno visitare la commovente Pietà di Michelangelo e subito dopo si potrà sostare qualche momento davanti alla tomba di Papa Giovanni Paolo II. Al di sotto della maestosa cupola di Michelangelo, si potrà ammirare una delle più celebri opere del Bernini, il Baldacchino, che ptrotegge la tomba del primo papa, San Pietro.
La visita guidata terminerà in Piazza, con la visita del celebre Colonnato del Bernini.

Informazioni importanti: la visita dura 3,5 ore.
Biglietti di ingresso ai Musei Vaticani: 16€ intero, 9€ ridotto. Solitamente la fila di ingresso, nelle prime ore della mattinata è molto lunga e può durare circa 90/120 minuti. E’ tuttavia possibile prenotare l’ingresso, pagando una prenotazione di 4€ oltre il prezzo del biglietto. Per gruppi superiori alle 5 persone è obbligatorio l’uso delle radio, al costo di 1,5 l’una, che vengono noleggiate in loco.
Biglietti di ingresso in Basilica: gratuito.

NB. Per accedere alla Cappella Sistina e alla Basilica di San Pietro è molto importante indossare un abbigliamento adeguato (gonne/pantaloni sotto il ginocchio, spalle coperte, vietati i cappelli).

Su richiesta e compatibilmente con l’apertura dei rispettivi settori, sarà possibile visitare anche il Museo Egizio o il Museo Etrusco.